La Trasparenza della Rete al servizio dell’architettura

Luigi Centola e Paolo de Riso hanno ideato la prima piattaforma a prova di raccomandati nei lavori pubblici. Dai nuovi giardini della Certosa di Padula al Parco Solare Sud, sono finora 9mila i progetti condivisi sul sito.

Adesso c’è Facebook, e va bene, ma dieci anni fa c’era newitalianblood (Nib). Un sito tutto italiano, per la precisione salernitano, che ha rivoluzionato il mondo dell’architettura e delle arti visive. Un mondo dove la condivisione è, più che altrove, un generatore di ricchezza. Ma il portale ideato da Luigi Centola e Paolo de Riso non solo ha permesso ai creativi di “postare” progetti e tavole su unica piattaforma quando Zuckerberg e sodali erano ancora dei preadolescenti, ha dato anche un coltpo mortale alla velenosa prassi di pilotare i concorsi del settore. Caratteristica unica di newitalianblood.com è infatti il brevetto di sistemi automatizzati e interfacce per la gestione integrale online di concorsi e premi di architettura. La rete è trasparenza, ebbene loro hanno trovato il modo di proiettare sulla rete anche quello che per definizione non lo è mai stato. “Siamo dei programmatori di concorsi, una figura professionale che in Italia, a differenza del resto d’Europa, non è ancora stata inquadrata. Il nostro sistema – spiega Centola – scherma automaticamente tutti i partecipanti al concorso non appena caricano i loro progetti. Dopo averli resi anonimi, i lavori vengono valutati da una giuria di esperti internazionali che a seconda dei casi possono essere scelti da una rosa indicata da noi oppure segnalati direttamente dal committente. Dai singoli voti dei commissari vengono calcolate le medie ponderate e quindi realizzata la classifica”. Va da sé che sia i nomi dei commissari sia i voti da loro espressi su ogni progetto vengono resi pubblici. “A meno che non sia l’ente a chidere di tenerli riservati”. Da non trascuare il fatto che in questo modo le commissioni possono formarsi senza bisogno di dover ruinire nelo stesso luogo fisico persone che vivono a centinaia di migliaia di chilometri di distanza, e dal committente e tra loro, con risparmi economici e di impatto ambientale.

Informazioni Turistiche

Per informazioni, consigli, suggerimenti e critiche non esistate a contattarci. Telefono: +39 0975 778549
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Prossimi Eventi

Contattaci

Chiamaci allo
+39 0975 778549

Scrivici a
info @ padulaturismo.it