È allo cato nella cosiddetta sala ad L, già Refettorio dei Conversi ed adiacente al Chiostro dei Procuratori. A fine ‘800 e, più intensamente, a metà degli anni Cinquanta del ‘900 inizia rono i lavori di scavo nelle aree archeologiche degli antichi insediamenti padulesi e salesi. Nel 1957, per volontà della Provincia di Salerno, venne istituito il Museo Archeologico, destinato a raccoglierne le testimonianze più rappresenta tive. Risistemato ed ampliato in occasione del cinquantena rio, il Museo offre un quadro completo di tutta l’antichità, dalla Preistoria al Tardo-Antico. Tra gli oggetti, da segnala re le urne biconiche villanoviane di X-IX…
Chiusa da molti anni per i necessari lavori di restauro e non del tutto completata nelle rifiniture, la monumentale Chiesa di Sant'Agostino è stata liberata da materiali di ingobro e ripulita, sistemata negli spazi fruibili e preparata ad accogliere il Laboratorio e il Museo Permanente di Arte Presepiale. Curata dall’Associazione “Amici del Presepio”, l'esposizione comprende numerosi e significativi presepi realizzati in loco, e una selezione di opere provenienti da tutto il mondo. Di anno in anno, nel periodo natalizio il Museo si modifica e trasforma: i presepi rimasti in mostra per un intero anno partono, per farsi ammirare in altri…
Presso la diruta chiesa di S. Croce, sorge ora il Belvedere Raffaele Caolo, piazzetta terrazzata dalla veduta mozzafiato dedicata al patriota padulese protagonista dei Moti liberali e costituzionali del 1820-21. Di qui, una stradina a scalini conduce alla vicina Casa-Museo di Joe Petrosino. Museo d’interesse regionale, è l’unico in Italia ad essere dedicato ad un esponente delle forze dell’ordine. All’interno è allesti to un percorso figurativo e scenografico in 24 sezioni, che ricostruisce la vita dell’eroe, ponendola in relazione con i temi della legalità e dell’emigrazione dall’800 ad oggi. Qui, il 30 agosto 1860, da una modesta famiglia nacque il…
Da Celle monastiche a gallerie d’arte: i luoghi dove i monaci si dedicavano alla vita contemplativa diventano laboratori artistici, spazi creativi in cui i vari linguaggi possono contaminarsi e interagire tra loro. Lo scenario è la Certosa di San Lorenzo, dove la collezione del museo si è ampliata di anno in anno attraverso tre eventi curati da Achille Bonito Oliva: "Le Opere e i Giorni", “Ortus Artis” e “Fresco Bosco”. Durante “Le Opere e i Giorni” artisti, di provenienza internazionale, attivi in diversi ambiti - pittura, scultura, fotografia, video, musica, regia, teatro, prosa e poesia – hanno vissuto e lavorato…
Di notevole valenza didattico-turistica, sorge nell’antica Casa Brando, nei pressi della Chiesa di S. Agostino. Voluto dal Comune, che ne ha acquistato la proprietà nel 2002, offre a visitatori, scolaresche e studiosi, un singolare per corso interattivo attraverso stanze piene di specchi, schermi ed armadi parlanti, su progetto di Fabrizio Mangoni di Santo Stefano. Il tutto racconta la storia millenaria di Padula e del Vallo di Diano, dalla Preistoria all’Ottocento. Il clou della visita è nell’ultima stanza, in cui si può assistere al processo a Carlo Pisacane, sfortunato protagonista della Spedizione di Sapri del 1857 conclusasi tra Padula e Sanza.…
Al piano terra di una casa del ‘700, nasce il frutto di una passione per le proprie origini e la propria storia, alimenta to dal lavoro di anni e creato dal nulla dal padulese Michele Cartusciello. Il Museo è ubicato proprio di fronte al Museo Multimediale e presenta, al suo interno, un percorso unico nel suo genere. Il visitatore, consultando documenti e visio nando atti – in formato sia cartaceo che digitale – viene introdotto alla genealogia, imparando come iniziare una ricerca sulla propria famiglia, quali strumenti adottare, cosa cercare, dove cercare, come cercare. Oltre alle immagi ni di documenti…

Prossimi Eventi

Contattaci

Chiamaci allo
+39 0975 778549

Scrivici a
info @ padulaturismo.it