In piano, ai piedi delle Serre di S. Leonardo, quale porta d’in gresso del territorio padulese venendo da Sala Consilina, sorge una delle maggiori testimonianze religiose dell’Italia paleocristiana: il Battistero di San Giovanni in Fonte. Risalente al pontificato di papa Marcello I (inizi IV sec. d.C.) e ubicato nel sito della romana Marcellianum, lungo un importante asse viario, l’edificio cristiano si sovrappone al tempio pagano di Leucòthea (ninfa delle acque). La sua peculiarità è che sorge direttamente su una sorgente d’ac qua limpidissima che alimenta la vasca battesimale. Le prime notizie sono riportate in una lettera dell’anno 527 che lo…
Territorio ricco di storia, tradizione, fede, cultura e natura, il Vallo di Diano ha permesso a tutte le civiltà che in ogni tempo vi hanno dimorato, di vivere con la consapevolezza di trovarsi in un’area rigogliosa ed unica nel suo genere. Sulle colline prossime a Padula sono state rinvenute testi monianze lontanissime, risalenti alla fine del Neolitico (cosiddetta Cultura del Gaudo) con una continuità di vita documentata fino all’arrivo dei Greci. Verso il XII sec. a.C., nella Valle dell’Agri (in Basilicata), compare l’insediamento di Paterno e non sembra improbabile che esso fosse in rela zione con la vicina Cosilinum. Infatti…
Non lontano da Cosilinum, sorge il santuario rupestre di S. Michele alle Grottelle, abitato fin dall’antichità da genti che vi praticavano culti ctonii (ossia sotterranei). È infatti vero simile che il culto dell’Arcangelo si sia sovrapposto tra IV e V sec. d.C. ad un precedente culto pagano al dio Attis (signo re delle forze sotterranee, delle acque e dei terremoti, cui è dedicata una lapide oggi visibile nelle cantine della Certosa). La devozione a S. Michele nelle grotte è antichissi ma, dal Gargano (Monte S. Angelo) alla Normandia (Mont Saint-Michel), quasi a suggellare che è lì, a metà strada tra…

Prossimi Eventi

Contattaci

Chiamaci allo
+39 0975 778549

Scrivici a
info @ padulaturismo.it